Design; il rapporto tra sentimento e spazio

Se state arredando o rinnovando la vostra casa e vi siete impigliati in complicata ragnatela di stili, utilizzate decisamente i servizi di un designer. Lui troverà la via e vi guiderà nel mondo del design degli interni come in una galleria, in cui però appendono solo gli quadri originali che piacciono. Un professionista vero sa consigliare di come creare gli interni in modo che vi sentiate bene, ma non vi lascierà applicarci le cose di quali in seguito vi pentireste. L´interno non si trasformerà così in un modello di catalogo né in una mostra delle ultime tendenze, ma diventerà un riflesso di voi stessi senza il rischio di possibili fallimenti e senza che prendiate un abbaglio.

 

Accogliente semplicità

La designer slovacca Zuzana Fasungova ha aperto il suo studio subito dopo l´università proprio per creare concetti di abitazione interessanti, moderni e con l´enfasi sul senso di comodità.

 

“Casa accogliente per tutti“

 

Tale è il motto principale dello studio Teska che si riflette anche in questo interno privato dal laboratorio della giovane designer.

 

  • Save
  • Save

 

Le parole casa ed accogliente sono indissolubilmente legate e non dovete rinunciarle anche se cercate aspetto minimalista e puro.

«Questo progetto ha confermato ancora una volta quanto sia importante ascoltare le esigenze e i desideri del cliente. Da un lato, c’era il desiderio del cosiddetto “design puro” e, dall’altro, c’era uno sforzo per creare una calda sensazione di casa. Penso che è riuscito perfettamente. Siamo passati dall’originale cucina in verde smeraldo a bianco-grigio». Dice Zuzana sul processo di progettazione degli interni. 

 

  • Save

 

«Forse da qualche parte all´inizio c´era paura di un piano di lavoro bianco, ma si è dimostrata inutile. Il TechniStone® è stato la scelta giusta. È resistente, molto morbido al tatto ed esteticamente attraente», aggiunge Zuzana.

La cucina bianca è semplicemente intramontabile. Illumina la stanza e non è in contraddizione con altre parti degli interni. Con la giusta scelta dei materiali, non dovete decisamente fare il compromesso tra design e praticità. Il lavoro di un designer è cercare sempre soluzioni che soddisfino il cliente ma che non ne esigano un tributo sotto forma di qualità e funzionalità:

«La cucina deve essere soprattutto pratica, ovviamente anche esteticamente interessante, ma per me la funzionalità vince sempre. A volte capita anche a me che durante la creazione del progetto devo alzarmi dal computer quando il cliente richiede una completa fantascienza, ma alla fine la situazione si risolve sempre ed entrambe le parti sono soddisfatte del progetto».

 

Le buone tecnologie rendono facile il complesso

A volte anche il designer si trova in situazioni interessanti che non prevede. Le tecnologie sono in continua evoluzione e il design ne viene direttamente assorbito. È necessario non addormentarsi ed essere costantemente ben informato nell’ambito delle nuove tendenze e dei trucchi del mestiere tecnici. « Adoro la cappa telescopica di Gaggenau. Lo trovo molto pratico e di design. Quando non lo usiamo, sembra un soffitto e poi si abbassa sul piano cottura».

 

  • Save

 

In cucina, invece, Zuzana è soprattutto una sostenitrice di classico, per questo è una grande fan dei piani cottura a gas e delle erbe fresche. «La cucina in cui davvero si cucina dovrebbe essere profumata con loro», aggiunge.

 

Zuzana Fasungova
  • Save
 

Zuzana Fasungova è la fondatrice dello studio Teska e la designer degli interni interni nello showroom Elite Bath Kitchen a Bratislava. È passata dalle attività puramente progettuali al design degli interni fino alla costruzione di una casa di famiglia, e tutto questo in soli 33 anni.